FOX v.2.4.1.7
SIXIN

Come impostare l’illuminazione domestica

Come impostare l’illuminazione domestica

Come impostare l'illuminazione domestica

Le opzioni disponibili per l’illuminazione della casa sono innumerevoli, dalla luminosità al colore. È anche possibile impostare la luminosità, attenuare le luci o persino utilizzare le app per controllarle dal telefono. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare. Continuate a leggere per scoprire tutte le opzioni disponibili. È anche possibile controllare le luci con la voce! Ecco alcuni esempi di come controllare le luci con la voce. Ma prima di tutto, scoprite le opzioni di oscuramento.

Luminosità

Esistono diversi modi per impostare l’illuminazione domestica in modo da ottenere la massima luminosità. È possibile specificare la luminosità della luce in un valore intero, come 0 per lo spento, o in un valore percentuale, come 100 per la massima luminosità. In questo modo è possibile avere in casa una luce che offre una luminosità uniforme e non provoca affaticamento degli occhi o altri sintomi. L’ideale è una lampada da 3.000-6.000 lumen.

Opzioni di regolazione della luminosità

Quando si decidono le opzioni di dimmerazione per l’illuminazione domestica, ci sono diversi fattori da considerare. Una volta era un compito semplice, oggi la scelta del dimmer corretto richiede considerazioni basate sul tipo di illuminazione, sul carico di potenza, sulle posizioni singole/multiple e sullo stile. Inoltre, un numero maggiore di opzioni include funzioni di risparmio energetico. Se non siete sicuri di quale sia il tipo di dimmer più adatto alla vostra casa, date un’occhiata a questi consigli per scegliere quello giusto.

Quando si sceglie un’opzione di dimmerazione per l’illuminazione domestica, è bene cercarne una che permetta di controllare l’intensità della luce. Una buona scelta è un LED dimmerabile. Questo tipo di illuminazione è dimmerabile e può farvi risparmiare nel tempo. Se utilizzate con un interruttore dimmerabile, queste luci consumano solo una frazione dell’elettricità rispetto alle lampadine standard. Le lampadine dimmerabili sono anche più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza.

Le opzioni di dimmerazione per l’illuminazione domestica sono disponibili in molte forme, comprese le leve manuali. Alcuni richiedono mozzi e fili speciali per il collegamento del neutro. Altri possono essere controllati da un’app. Alcuni sono compatibili con i principali sistemi domestici intelligenti, tra cui Google Home e Amazon Alexa. Alcuni funzionano anche con la tecnologia smart home, come Apple HomeKit. Dovreste considerare l’installazione di un interruttore dimmer intelligente come parte della vostra smart home.

Se avete bisogno di un interruttore dimmer, potete scegliere tra i tipi di dimmer a levetta e a rotazione. Il controllo del dimmer sembra un interruttore standard, ma presenta anche un piccolo cursore accanto all’interruttore. Il dimmer a bilanciere è l’opzione più popolare tra i dimmer, in quanto offre un design moderno e un facile controllo. Consente inoltre di programmare l’ora in cui si desidera che le luci si spengano.

Utilizzare le app per controllare le luci

È possibile utilizzare un’app per controllare l’illuminazione domestica e modificarne il colore, la luminosità e altro ancora. Con l’app Hue, potete trasformare la vostra stanza in una pista da ballo collegando le luci alla musica. Queste applicazioni consentono di impostare timer per l’accensione e lo spegnimento automatico delle luci e di aggiungere widget alla schermata iniziale. È anche possibile utilizzare una lampadina intelligente al posto di una normale lampadina. Alcune applicazioni funzionano senza hub, mentre altre sono compatibili con un hub.

La gamma di app per l’illuminazione domestica intelligente è ampia e supporta una varietà di casi d’uso interessanti. Per esempio, CNET Smart Apartment ha una serie di luci che cambiano colore e si coordinano con il rapporto sulla qualità dell’aria. Allo stesso modo, se avete uno smartphone Android, potete utilizzare un’app per controllare le luci con un telecomando. Se si desidera utilizzare le app per controllare le luci, è necessaria una connessione WiFi o Bluetooth.

Oltre ai dispositivi Apple e Android, è possibile utilizzare anche app di terze parti per controllare l’illuminazione. Una delle mie applicazioni preferite è IFTTT. Consente di controllare in remoto più spine intelligenti dallo smartphone e di controllare le luci quando non si è in casa. La sua facilità d’uso lo rende una scelta popolare tra gli utenti di case intelligenti. È possibile utilizzare più spine contemporaneamente per semplificare il processo.

Per le luci Philips Hue, è possibile scaricare iConnectHue, che sono molto diffusi tra gli utenti di case intelligenti. Consentono di controllare fino a 50 luci in tutta la casa da qualsiasi luogo con una connessione a Internet. Entrambe le app sono gratuite e consentono di programmare e personalizzare l’illuminazione, oltre che di impostare dei timer. Anche diverse app Philips Hue sono compatibili con Hue Bridge.

Un’altra app per la casa intelligente molto diffusa è LIFX, che funziona con molte luci intelligenti Wi-Fi. È necessario scaricare l’applicazione su uno dei dispositivi prima di poterla utilizzare con il resto della casa. Una volta installata l’app, è possibile raggruppare le luci intelligenti in stanze o categorie e definire un singolo stile per ciascuna di esse. È possibile impostare l’illuminazione in modo che cambi automaticamente colore e luminosità. È anche possibile impostare l’app per accendere e spegnere le luci in diverse parti della casa.

sishine@outlook.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are makes.